Wedding Planning & co.

Jean Paul Troili, wedding planner e scenografo per eventi

Scritto da Convivia • Mercoledì, 29 maggio 2013 • Categoria: Organizzazione matrimoni


Jean Paul Troili vanta una delle più lunghe e sfavillanti carriere nel mondo dei matrimoni: ama definirsi uno scenografo per eventi, perché 28 anni fa, quando inizio quasi per caso la professione, non esistevano agenzie di wedding planning e organizzazione matrimoni ma soprattutto perché la firma dei suoi lavori sono i meravigliosi progetti floreali che vestono chiese e location.

Possiamo però senza dubbio oggi definire Jean Paul Troili uno dei più famosi e blasonati wedding planner, specializzato in matrimoni da sogno, tra cui annoveriamo quello di Emanuele Filiberto e moltissimi altri sposi di sangue blu, quello di Mara Venier come simbolo dello star system italiano e non possiamo non citare anche il fantastico matrimonio italiano tra Tom Criuse e Katie Holmes nel 2006 al Castello Odescalchi, sul Lago di Bracciano.


Jean Paul Troili comincia la sua carriera come make up artist lavorando nel mondo della moda e del cinema, con collaborazioni importanti  con stilisti e registi come Valentino, Luchino Visconti e Mario Monicelli, ma anche a livello internazionale per esempio con Ridley Scott.

Nel 1984 organizza il suo primo evento per conto della sua amica Marta Marzotto che in occasione dei 18 anni di sua figlia Diamante chiede il suo aiuto per dare un magnifico ballo con 1500 partecipanti, al Castello Odescalchi di Bracciano.

L'evento fu un enorme successo ed è da quel momento in poi che Jean Paul Troili diventa un vero e proprio wedding planner, perché il Principe Colonna presente al ballo lo ingaggia subito per l'organizzazione del proprio matrimonio l'anno successivo; da quel momento in poi la sua attività di scenografo per eventi prende il via e Jean Paul Troili curerà decine e decine di importantissimi e spesso blasonati eventi in tutta Europa.

Il suo più famoso evento è senza dubbio il matrimonio di Tom Cruise e Katie Holmes al Castello Odescalchi di Bracciano del 2006: Jean Paul Troili racconta di essere stato ingaggiato solo un mese prima del matrimonio tramite il suo amico Giorgio Armani, che realizzò gli abiti da sposa e da sposo! Ha dichiarato in un'intervista che gli sposi gli diedero carta bianca e nel giro di un mese riuscì ad organizzare un meraviglioso ricevimento all'interno del Castello e la cerimonia con rito Scientology, ricevendo i complimenti non solo degli ospiti ma anche dello stesso Tom Criuse che gli disse 'E' stato il più bel film della mia vita!'.

In alcune interviste gli è stato chiesto a cosa si ispira per progettare le scenografie del matrimonio e la sua risposta è stata: ai luoghi e agli sposi. Un matrimonio è sempre diverso dall'altro quindi e la massima importanza occorre darla proprio allo studio dei luoghi, della loro epoca e del loro stile, in modo da ispirarsi e progettarne i decori e gli spazi per inserirli sempre con armonia e precisione nel contesto. Un consiglio preziosissimo per tutti coloro che vogliono diventare wedding planner.

Seguiteci anche su Facebook: 100matrimoni.it 

18345 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA